DE| FR| IT| Contatto

Gli sport invernali vengono praticati in periodi delicati

Le discipline sportive nella natura praticate al di fuori delle piste e dei sentieri molto battuti (escursioni con racchette da neve, sci alpinismo, fuori pista su sci e snowboard) sono spesso un fattore di disturbo per la fauna selvatica. Un comportamento rispettoso della fauna selvatica poggia su quattro semplici regole.

Gli sport invernali sono particolarmente critici per la fauna selvatica, in parte perché sempre più zone un tempo frequentate solo sporadicamente dall’uomo sono ora sfruttate intensamente, e in parte perché sopravvivere all’inverno comporta già di per sé una serie di rischi (tra cui il freddo e la carenza di cibo). Le discipline sportive praticate al di fuori delle piste e dei sentieri molto battuti (escursioni con racchette da neve, sci alpinismo o fuori pista) possono rivelarsi particolarmente dannose.

Escursioni con racchette da neve

Questa disciplina ha conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni ed è praticata a tutte le altitudini. Le mete più ambite sono i territori pianeggianti o i boschi radi nelle zone alpine e prealpine, che spesso sono spazi vitali pregiati per il gallo cedrone, specie minacciata. In molte località, la segnalazione dei percorsi si è rivelata una misura efficace. Questi itinerari offrono agli escursionisti un tracciato interessante e permettono così di canalizzare i flussi dei turisti (Svizzera tedesca: Global Trail, Zentralschweizer Schneeschuh-Verband; Romandia: Swiss Snowshoe).

Sci alpinismo

Gli amanti dello sci alpinismo si muovono il più delle volte in regioni di montagna per lo più indisturbate e incontaminate, che costituiscono anche in inverno lo spazio vitale di molte specie faunistiche. Di regola, la risalita avviene lungo un unico tracciato anche quando gli sci alpinisti si muovono in gruppo. Nella discesa, invece, ognuno segue un percorso individuale nella neve fresca e utilizza dunque una superficie molto più estesa. A ciò si aggiunge la velocità di movimento, che già a grande distanza può allertare e mettere in fuga un animale.

Fuori pista

Consiste nel percorrere con gli sci o lo snowboard pendii o boschetti a margine delle piste tracciate e battute dai gestori degli impianti di risalita. Ciò significa attraversare zone normalmente indisturbate dove la fauna selvatica si ritira per mettersi al riparo dal traffico animato delle piste.

Come ci si deve comportare?

Attenendosi alle quattro regole della campagna «Chi rispetta protegge» ognuno di noi può contribuire alla tutela della fauna selvatica anche nell’ambito di discipline come l'escursionismo con racchette da neve, lo sci alpinismo e il fuori pista. Il sito Internet della campagna «Chi rispetta protegge» fornisce ulteriori consigli e raccomandazioni per un escursionismo rispettoso della fauna selvatica.

Sport invernali

Ulteriori informazioni

4 regole

  1. Rispetta le zone di tranquillità e i siti di protezione della fauna selvatica: sono le aree in cui si ritirano gli animali selvatici.
  2. Nel bosco utilizza solo i sentieri e i percorsi segnalati: la fauna può così abituarsi alla presenza delle persone
  3. Evita i margini boschivi e le superfici non innevate: sono le aree privilegiate per la fauna.
  4. Tieni i cani al guinzaglio, specialmente nel bosco: i cani in libertà mettono infuga gli animali.

Logo Chi rispetta protegge